5 novembre: manifestazione contro la violenza alle donne

Ogni tanto si squarcia un velo nella testa e capisci cos’è che continuava a darti fastidio nella lingua che parli tutti i giorni.

In Francia “ci si fa violentare” e “ci si fa aggredire”, proprio cosi’.

Ero inciampata nella traduzione rapida per tutto il week end, perché, appunto, il tecnico che oggi doveva montarmi l’armadio, venerdi’ sera “s’est fait agresser” e non puo’ più venire.

Spiegando l’aneddoto, stanca e afflitta, in italiano, dicevo che il tecnico “si era fatto aggredire” e poi accendevo il neurone e correggevo immediatamente con “è stato aggredito”. Grazie all’amico Matteo, che ha pubblicato la gallery con le foto della manifestazione contro la violenza alle donne di sabato scorso,  mi sono imbatutta in questa immagine e il cartello mi ha illuminato: ecco cosa continuava a darmi fastidio!

Disobbediamo alle leggi della violenza (per cui sembra che se sei vittima te la sei un po’ cercata), correggiamo le forme verbali!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...